Pulire pavimento in cotto: lavaggi di fondo

Prima di ogni trattamento è necessario fare un accurato lavaggio di fondo. Quando devono essere rimosse vecchie cere al solvente, unto, olio di lino e sporco grasso in generale, si effettua un lavaggio con il detersolvente DEKA P.

In alternativa si può utilizzare il DEKA P INODORE a base di solventi vegetali, qualora l’odore dei solventi idrocarburici del DEKA P possa dare fastidio. Si utilizza il DEKA P anche per cotti pretrattati con cere al solvente, che devono essere accuratamente rimosse quando si vogliono applicare i sigillanti acrilici in base acquosa PRIMER K o COTTAGE.

Si prepara una soluzione al 10-20% in acqua possibilmente calda. Si lavora con nomospazzola munita di disco nero o meglio con disco nero aereato e si aspira con aspiraliquidi. Nel caso di incrostazioni molto profonde e forti accumuli, specie nelle fughe, è consigliabile stendere DEKA P puro, lasciarlo agire e lavorare con la monospazzola facendo scendere acqua calda dal serbatoio, quindi risciacquare accuratamente. E’ consigliabile sistemare due dischi sotto la monospazzola.

Pulire il cotto con detergenti

Nel caso di efflorescenze bianche si può lavare con detergente disincrostante DETAR al 10-20%, eventualmente con alcune gocce di antischiuma spruzzate sul pavimento o meglio con il detergente acido a bassa schiuma DEKACID più specifico per il Cotto, per liberare completamente i pori. Se ci sono efflorescenze bianche e sporco unto o incrostazioni cerose, effettuare prima il lavaggio di fondo del cotto con DEKA P e successivamente il lavaggio con detergente acido DETAR o DEKACID. Questo consente un maggior attacco alla superficie ed una migliore apertura dei pori.

Per i cotti a poro chiuso al fine di consentire un miglior ancoraggio dei prodotti protettivi, conviene aggiungere alla soluzione di DETAR o al DEKACID anche un po’ di INDUSTRIA F (max 1 lt. di INDUSTRIA F per 10 litri di soluzione di DETAR o DEKACID). Questo consente un maggior attacco alla superficie ed una migliore apertura dei pori. Dopo il lavaggio di fondo del cotto effettuare sempre un buon risciacquo.

Vedi anche  Trattamento pavimenti in cotto: informazioni utili

Il lavaggio di fondo del cotto con DEKA P e DEKACID o DETAR in generale rimuove anche buona parte del trattamento antifioritura e la resina dei cotti pretrattati. Quindi è possibile applicare successivamente il PRIMER K o il COTTAGE.

Pulizia cotti trattati con vernici

Nel caso di cotti trattati con vernici è possibile che con il DEKA P non si riesca ad ottenere la sverniciatura. In questo caso si può procedere o con SVERNIFLUIDO applicato puro e lasciato agire per circa mezz’ora o con DEOXIDO al 50%, lasciato agire per 5-6 ore.

Si opera a risciacquo con monospazzola e disco aereato o spazzola in Tyrex ed aspirazione. Un successivo lavaggio acido è sempre indispensabile per aprire i pori.

Nel caso di cotti a poro chiuso, in particolare quelli francesi, vi possono essere macchie di ossidi o di unto in profondita. In questo caso a necessario stendere una soluzione di DEOXIDO at 50% e lasciare agire per 6-12 ore. Quindi risciacquare ed effettuare il lavaggio acido.

Contattaci gratuitamente

I nostri articoli
Pulire pavimento in cotto: lavaggi di fondo
Titolo articolo
Pulire pavimento in cotto: lavaggi di fondo
Di cosa parliamo
Sai come pulire il pavimento in cotto con i lavaggi di fondo? Lasciati consigliare dagli esperti del settore per avere risultati impeccabili.
Autore
Azienda
Trattamenti.biz
Logo azienda
Chiudi il menu
 
 
CHIAMA SUBITO 0694506859
chiama fai click
chiama
chiama gratis e senza impegno

0694506859